14 novembre 2014
Categoria:
Curiosità
Commenti: 0

Pi greco: la costante musicale

Lalfabeto greco, prima di essere “croce e delizia” di tutti gli studenti che frequentano i licei classici italiani, è un insieme di grafi che si fa risalire al IX secolo a.c. e che si presume derivi dall’alfabeto fenicio, che sempre si presume, derivasse da una semplificazione di alcuni fonogrammi egizi. Ai giorni nostri, le lettere dell’alfabeto greco sono molto utilizzate in matematica, fisica, astronomia e via dicendo.

 Che cos’è il Pi greco?

La lettera di cui vorrei parlarvi oggi è il Pi greco inteso come costante matematica indicata con la lettera p (“pi” dove le lettere greche non sono disponibili), utilizzata in matematica e fisica e che assume in maniera semplificata il valore di 3,14.

Nella geometria piana, p /pi greco viene definito come il rapporto tra la misura della lunghezza della circonferenza e la misura della lunghezza del diametro di un cerchio, o anche come l’area di un cerchio di raggio 1 e non è una costante fisica o naturale, ma una costante matematica definita in modo astratto, indipendente dalle misure di carattere fisico.

A questo punto, se non avete già lasciato per rimbalzare via ad altro, vi sarete posti qualche domanda; ma che ci azzecca? Perché una lezioncina matematico/classica, anche fatta male? Insomma… perché?

Ecco, il motivo è che, ai tempi di scuola, ormai lontanissimi, ho sempre trovato questa benedetta costante pi greco dal valore decimale infinito (queste sono solo le prime 100 cifre decimali:  3,14159 26535 89793 23846 26433 83279 50288 41971 69399 37510 58209 74944 59230 78164 06286 20899 86280 34825 34211 7067…), assolutamente antipatica.

Web Napoli Agency: pi grecoPer uno studente come me, poco brillante in matematica, il significato di questa costante era ed è assolutamente astruso, così come mi è incomprensibile il problema della quadratura del cerchio, un classico problema della geometria greca, il cui scopo è quello di costruire un quadrato che abbia la stessa area di un dato cerchio, con uso esclusivo di riga e compasso. Mi sono sempre chiesto: ma con tutti i problemi che abbiamo, perché dobbiamo andarcene a cercare degli altri?

Comunque, vista l’impossibilita di risolvere questo problema, stante gli innumerevoli tentativi andati a vuoto di dimostrare matematicamente e praticamente la quadratura del cerchio, l’espressione è diventata sinonimo di un’impresa vana, senza speranza o priva di un significato concreto. Al punto che in senso letterario, la “quadratura del cerchio“, viene spesso utilizzata come metafora per indicare “la soluzione perfetta a un dato problema”.

Pi greco: dalla matematica alla musica!

Finalmente qualche giorno fa ho trovato la “quadratura del cerchio”, un uso più interessante e gradevole del pi greco, che voglio svelare ai coraggiosi che sono arrivati qua in fondo: vi suggerisco di “accendere l’audio” del vostro computer, e di cliccare su http://3.14-pi.net/.

Buon ascolto!


Per continuare la lettura

  • Web Napoli Agency: Easter Eggs: divertiamoci con le Easter Eggs di GoogleEaster Eggs: divertirsi con GoogleUltimamente utilizzando il motore di ricerca Google, mi sono imbattuto in una serie di piccole frasi che, digitate nella barra per le ricerche su Google, portano a […]
  • Web Napoli Agency: Google Immagini le teste nel frigoGoogle Immagini: le teste nel frigoNell'articolo precedente abbiamo parlato di come divertirsi con le Easter Eggs di Google, ora, in questo nuovo post, scopriremo il mistero che si cela dietro al […]
  • Come creare un account Gravatar per WordPressCome creare un account Gravatar per WordPressCon questa guida ti aiuterò ad iscriverti al servizio gratuito “Gravatar” e creare il tuo avatar personalizzato, che apparirà in automatico ogni volta che pubblicherai […]
  • Web Napoli Agency: Il ricavo, la spesa e il guadagnoIl ricavo, la spesa e il guadagnoQuando frequentavo le scuole elementari, avevo un incubo: "i problemi economici del fruttivendolo" ed ero costretto ha calcolare il ricavo, la spesa e il guadagno […]
The following two tabs change content below.
Sono il responsabile del progetto Web Napoli Agency e mi occupo di SEO & SEM Magazine: il blog dedicato a tutto ciò che riguarda l'ottimizzazione sui motori di ricerca e Web Marketing. Da eterno studente continuo ad approfondire le attività SEO e le strategie di Link Building per applicarle ai siti web da noi realizzati.

Ultimi post di Alessandro Di Somma (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.