27 ottobre 2014
Categoria:
Curiosità
Commenti: 0

Google Immagini: le teste nel frigo

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di come divertirsi con le Easter Eggs di Google, ora, in questo nuovo post, scopriremo il mistero che si cela dietro al codice 241543903:

Se provate a digitare nella barra di ricerca di Flickr o il box di ricerca delle immagini del famoso motore di ricerca Google, questo misterioso codice 241543903, noterete un fenomeno bizzarro ma altrettanto simpatico. Al numero corrispondono, infatti, decine e decine di immagini e tutte ritraggono lo stesso soggetto: persone che infilano la testa dentro un frigorifero!

Sembra strano, eppure è proprio così. Si tratta di un’idea un po’ bizzarra e mi sono chiesto come sia possibile che tanta gente abbia associato una propria immagine al codice in questione.

Come è nata, dunque, questa idea delle teste nel frigorifero?

La folle, ma divertentissima mania (che è rapidamente diventata una moda) di farsi foto nel freezer nasce da David Horvitz che il 7 aprile 2009 ha postato su Flickr una propria immagine con la testa infilata nel frigorifero e ha chiesto ai propri amici e fan di fare lo stesso, ovvero di caricare tutte le immagini di questo genere con il nome 241543903. Molti di voi non ci crederanno, eppure gli amici di Horvitz hanno trovato l’idea talmente intrigante da acconsentire e dar vita ad un nuovo fenomeno del web: il mistero del codice 241543903.

Il successo del codice 241543903 aumenta grazie a Google Immagini:

Google Immagini, ha indicizzato tale cifra come un nome, perché ripetuta decine e decine di volte nelle foto postate dagli internauti, e non come una serie di numeri generati in modo casuale, rendendo famoso un codice che nasce dall’unione del numero di serie del frigorifero di Horvitz con i codici a barre delle tagliatelle Udon e Edamame.

Provate anche voi a cercare le foto con il tag 241543903 e sbizzarritevi a trovare le foto più buffe che ritraggono le teste di alcune persone nei frigoriferi; forse verrà voglia anche a voi di partecipare alla moda del 241543903.



Per continuare la lettura

  • Web Napoli Agency: Easter Eggs: divertiamoci con le Easter Eggs di GoogleEaster Eggs: divertirsi con GoogleUltimamente utilizzando il motore di ricerca Google, mi sono imbattuto in una serie di piccole frasi che, digitate nella barra per le ricerche su Google, portano a […]
  • Web Napoli Agency: Pi greco la costante musicalePi greco: la costante musicaleL'alfabeto greco, prima di essere "croce e delizia" di tutti gli studenti che frequentano i licei classici italiani, è un insieme di grafi che si fa risalire al IX […]
  • Web Napoli Agency: TinyPNG compressore di foto PNGTinyPNG comprimere le foto PNGOggi vi vorrei proporre un servizio online TinyPNG che ci permette di comprimere le immagini in formato PNG, facendole diventare più leggere, riducendone il peso […]
  • Web Napoli Agency: internetServer DNS: risoluzione dominiCos'è un Server DNS? Ogni volta che nella barra degli indirizzi del browser, digitiamo un nome di dominio, quale ad esempio www.web-napoli.it, viene immediatamente […]
The following two tabs change content below.
Sono il responsabile del progetto Web Napoli Agency e mi occupo di SEO & SEM Magazine: il blog dedicato a tutto ciò che riguarda l'ottimizzazione sui motori di ricerca e Web Marketing. Da eterno studente continuo ad approfondire le attività SEO e le strategie di Link Building per applicarle ai siti web da noi realizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *